Sicilia: laghetti di Marinello

Sul promontorio di Capo Tindari è possibile ammirare uno dei panorami più belli del litorale tirrenico: i laghetti di Marinello.

Questi specchi d’acqua sono creati dal mare che si addentra nella baia sabbiosa, dando loro forme ogni volta diverse.
I laghetti di Marinello sono sette, circondati da sabbia bianca e ognuno con acqua più o meno salata, a seconda della distanza dal mare: essi, infatti, sono isolati l’uno dall’altro e questo condiziona parecchio la flora e la fauna di ognuno.

La leggenda narra che la nascita di questi laghetti è legata a un fatto accaduto molti anni fa: una bimba cadde dal promontorio a causa della madre miscredente e venne miracolosamente salvata grazie a una coltre di sabbia soffice che si formò dal ritiro improvviso delle acque impetuose.
Si racconta anche che nel 1982 uno degli specchi d’acqua assunse la forma della Madonna del Santuario in cima a Capo Tindari, che è meta di pellegrinaggi soprattutto a maggio e a settembre.

I turisti che desiderassero visitare i laghetti di Marinello, possono raggiungerli a piedi dalle spiagge di Oliveri; ricordiamo, inoltre, che è possibile approdare in Sicilia partendo dal porto di Napoli con i traghetti per Palermo Snav.