Il Presepe degli Chef a Napoli

Il presepe degli chef a Napoli
fonte Kataweb.it

Uliassi porta in mano una copia della guida del Gambero Rosso e Cannavacciuolo è in posa alla Gordon Ramsay con i due coltelli incrociati: queste sono solo alcune delle gustose scenette rappresentate in questo gastro-presepe ad opera del maestro Marco Ferrigno.

Realizzato esclusivamente a mano secondo l’antica tradizione di famiglia, il Presepe degli Chef si presenta come una sorta di guida gastronomica con 27 statuine in terracotta visibili nella celebre strada dei presepi a Napoli, San Gregorio Armeno.

Il risultato è un vero e proprio presepe tradizionale d’autore in cui i classici pastori lasciano il posto ai volti noti degli chef della cucina italiana, tutti ritratti “al lavoro” tra il banco del pesce e quello dei formaggi, tra la vecchia osteria e la cucina.

Accanto al più noto chef Cannavacciuolo, anche gli altri “pastori” raffigurano i grandi nomi della cucina italiana, come Ciccio Sultano, Antonello Colonna, Heinz Beck, Massimiliano Alajmo e Nadia Santini, tutti ritratti “al lavoro” secondo le loro peculiarità.

La cura dei dettagli, l’arte nel rappresentare realisticamente alcuni personaggi, l’ironia e la somiglianza di certe espressioni, fanno del presepe degli chef un piccolo capolavoro d’artigianato che vuol essere un work in progress: ogni anno infatti, come accade nelle migliori guide gastronomiche, l’opera sarà aggiornata con l’aggiunta o la fuoriuscita di qualche personaggio.

Quindi, che tu sia o meno cultore dell’arte del presepe, non puoi perderti le vivaci botteghe artigianali del centro storico partenopeo, dove troverai sicuramente la statuina che stai cercando!

Raggiungi Napoli nel periodo delle feste natalizie con le tratte servite da Snav da Capri, Ischia, Procida e Sorrento.