Sicilia: pasta con le sarde

Tra i piatti più rinomati della cucina siciliana c’è sicuramente la pasta con le sarde.

Questo piatto, cucinato soprattutto tra marzo e settembre, periodo nel quale si trovano al mercato le sarde fresche, ha ingredienti semplici, ma delizia anche i palati più raffinati.

Preparazione e dosi per 4 persone:
lessare in 4 lt. di acqua salata 500 gr di finocchietti, scolarli e tritarli, conservando l’acqua di cottura. Scottare 500 gr di sarde fresche in 1 dl di olio extravergine d’oliva, scolarle e riservarle. Soffriggere 2 cipolle finemente affettate fino a dorarle leggermente e unire i finocchietti, le sarde, 50 gr di uva passolina e 50 gr di pinoli, sale e pepe. Cuocere la salsa a fuoco basso continuando a mescolare per 20 minuti, quindi, unire 3 acciughe dissalate, lavate, asciugate e sciolte in un tegamino con un cucchiaino di olio caldo. Continuare la cottura per 15 minuti e unire una bustina di zafferano. Cuocere infine 500 gr di bucatini nell’acqua di cottura conservata, scolarla al dente e unirla al condimento.

Ai turisti che desiderano assaggiare sul posto la pasta con le sarde ricordiamo che possono arrivare in Sicilia partendo dal porto di Napoli con i traghetti Palermo Snav.