Parco regionale del fiume Sarno

Il Parco regionale del fiume Sarno è una riserva naturale protetta della Regione Campania i cui confini sono compresi nei dieci comuni attraversati dal corso, tra le province di Napoli e di Salerno.

L’area del parco si estende per 3.436 ettari ed è caratterizzata da splendidi paesaggi ricchi di storia e opere architettoniche di grande valore. Grazie al fiume Sarno le popolazioni hanno potuto dedicarsi a varie coltivazioni tra cui il famosissimo pomodoro di San Marzano.
Tra i luoghi di maggior interesse c’è sicuramente Pompei, i cui scavi archeologici sono patrimonio dell’umanità per l’Unesco.
Altri scavi hanno riportato alla luce insediamenti che provengono da un periodo che va dall’età del bronzo antico fino al medioevo.
I turisti che visitano il Parco regionale del fiume Sarno non devono perdere l’occasione per visitare inoltre Torre Annunziata, importante centro archeologico che risale all’impero romano e poi il centro medievale di Angri, la chiesa e il monastero di Nocera Inferiore, il sito archeologico di Poggiomarino e il Museo Contadino di Striano.

Ricordiamo, infine, che Napoli è raggiungibile partendo da tutte le destinazioni servite dai traghetti e dagli aliscafi Snav.