Parco Regionale del Matese

0 commenti 30 novembre 2011

Il Parco Regionale del Matese, compreso da una catena di monti che unisce Molise e Campania, è un territorio protetto ricco delle meraviglie della natura.

L’intera area si estende per circa 33.326 ettari, attraversata dalle valli dei fiumi Lete e Sava, fino alla valle del Fiume Tammaro e comprende principalmente i Monti Miletto, Gallinola e Mutria.

Il parco è un meraviglioso incontro tra paesaggi selvaggi, laghi azzurri nei quali si affacciano le alte cime delle montagne e caratteristici centri storici che offrono sapori unici e genuini. Il tutto condito da storia e folklore popolare.

Sulle cime più alte predominano endemismi e specie rare tra le quali le Primule montane e le Viole dei pascoli rupestri; scendendo a valle i boschi si alternano a castagneti e lecceti. Il sottobosco è ricco di splendide Orchidee selvatiche.
Gli animali che abitano il parco sono soprattutto lupi e gatti selvatici (sui rilievi); astori, sparvieri, picchi rossi minori (alle quote più basse); cicogne bianche e nere (vicino ai laghi).

Ricordiamo ai turisti che per visitare il Parco Regionale del Matese, possono raggiungere Napoli partendo da tutte le destinazioni servite dai traghetti e dagli aliscafi Snav.

No related posts.

Articoli correlati elaborati dal plugin Yet Another Related Posts.

Tags: , , , , , , , , , , ,

Categoria: natura

Comments are closed.