Napoli sotterranea: un suggestivo viaggio nel sottosuolo

napoliNapoli, lo straordinario capoluogo partenopeo, è da considerarsi un vero e proprio museo a cielo aperto, ma anche il suo sottosuolo può rivelarsi ricco di incredibili sorprese.

Napoli sotterranea è una delle attrazioni più suggestive e interessanti che può offrire il capoluogo campano ai suoi visitatori. Si tratta di un complesso di cavità e cunicoli scavati nel sottosuolo tufaceo della città. Al suo interno si collocano soprattutto strutture e ambienti risalenti al periodo classico greco-romano.

Napoli sotterranea costituisce un’eccezionale testimonianza archeologica, che nell’ultimo decennio è diventata, grazie all’impegno di un gruppo di ricercatori, di una meta turistica che attrae ogni anno visitatori provenienti da ogni angolo del mondo. La visita guidata prevede un suggestivo percorso attraverso sale e gallerie di età differenti fino a giungere ai resti delle cisterne d’acqua e dell’antico acquedotto romano. I primi manufatti che si ritrovano in questi affascinanti luoghi persi nell’oscurità del sottosuolo, risalgono a circa 5000 anni fa, quasi alla fine dell’era preistorica, fino ad arrivare ai resti delle strutture realizzate nel Seicento.

Sono diversi i punti di accesso a Napoli Sotterranea: il primo si trova a Piazza San Gaetano, mentre il secondo a via Sant’Anna di Palazzo, entrambi sono situati nel centro storico della città.

I turisti, che vogliono lasciarsi catturare dal brivido di Napoli Sotterranea, possono raggiungere il capoluogo partenopeo, partendo da tutte le destinazioni servite dai traghetti e gli aliscafi Snav.

Comments

[…] Virgilio) tutti partenopei, e si snoderà dal 18 al 20 maggio tra le cisterne e i cunicoli di Napoli Sotterranea, emergendo in superficie nelle sale e nei chiostri di alcune delle più importanti chiese del […]