Napoli: la leggenda della sirena Partenope

La città di Napoli è anche detta Partenope perchè pare che le sue origini siano legate alla sirena leggendaria Parthenope.

La mitologia greca racconta che la leggiadra sirena viveva in Grecia, in un paese che si affacciava sul mar Jonio, ed era considerata la più bella, affascinante e irresistibile di tutte le creature.

Metà donna e metà pesce, Partenope era figlia di Forcis e insieme ad altre sirene, tra cui Leucosia e Ligea, ammaliava con canti soavi i naviganti, trascinandoli a riva.
L’ammaliante sirena si invaghì di Ulisse, (che ricordiamo si fece legare all’albero maestro per resistere al loro canto), ma lui la rifiutò e Partenope dal dolore si suicidò gettandosi nel mare.

Nel punto in cui morì la Sirena, dove oggi sorge Castel dell’Ovo, nacque la città di Napoli: i Rodii, popolo di origine greca, colonizzarono dapprima l’isolotto di Megaridi per poi estendersi fino al monte Echia, dove ha sede la caserma Nunziatella.

Ricordiamo ai turisti desiderosi di visitare la città partenopea, che è raggiungibile da tutte le destinazioni servite dai traghetti e dagli aliscafi Snav.