Napoli: il babà

Il babà napoletano è il dolce più tipico del capoluogo partenopeo.

Molti non sanno, però, che le origine del babà sono polacche: il dolce infatti è stato casualmente inventato dal Re polacco Stanislao Leszczinski il quale, dopo l’ennesimo kugelhupf servito, lanciò il piatto del dessert lontano da sé, colpendo inavvertitamente una bottiglia di brandy che si rovesciò sul dolce creando la leccornia che oggi noi tutti possiamo gustare.

Il Sovrano lo chiamò Babà in onore di Alì Babà, protagonista del libro “Le Mille e Una Notte” che amava tanto leggere.

Il dolce fece ben presto il suo ingresso a Parigi e gli chef delle nobili famiglie napoletane lo fecero conoscere a Napoli, città che lo inserì con orgoglio nella cucina tradizionale partenopea.

Il babà oggi si presenta a forma di fungo bagnato con molto rum, farcito di crema pasticcera e amarene o in versione torta; in alternativa, può essere farcito al centro con la panna o con crema pasticcera e frutta sciroppata.

Le ricette si trovano sul sito dedicato al dolce www.baba.it/ricette.htm

I turisti che desiderano assaggiare sul posto i veri babà napoletani possono raggiungere Napoli da tutte le destinazioni servite dai traghetti e dagli aliscafi Snav.