Maurizio De Giovanni e Napoli, un legame inscindibile

Nato a Napoli nel 1958, Maurizio De Giovanni è uno dei più originali e affermati giallisti della scena letteraria contemporanea.

Il suo esordio avviene nel 2005, anno in cui partecipa al premio letterario Tiro Rapido con un racconto il cui protagonista è quel Commissario Ricciardi che diventerà una sorta di “marchio di fabbrica” per lo scrittore. Da quel racconto prenderà vita il primo romanzo di De Giovanni, dal titolo “Le lacrime del pagliaccio”, pubblicato da Graus e successivamente rieditato da Fandango Libri con il titolo “Il senso del dolore – L’inverno del Commissario Ricciardi”. Questo episodio è il primo di una serie che comprenderà altre 7 pubblicazioni, tutte incentrate sulla figura di Ricciardi.

Il quarto romanzo della serie, che prende il nome di “Il giorno dei morti”, ha ottenuto diversi importanti riconoscimenti, tra cui il Premio Camaiore di Letteratura Gialla e il Premio Giuseppe Imbucci. Tutti i romanzi che compongono la serie sono stati tradotti in Germania, Spagna, Francia e Regno Unito, ottenendo buoni riscontri da parte sia del pubblico che della critica.

Maurizio De Giovanni ha voluto inoltre tributare diverse opere alla squadra di calcio del Napoli, di cui è un grande tifoso; ecco alcuni titoli: “Juve-Napoli 1-3. La presa di Torino”, “Ti racconto il dieci maggio”, “Miracolo a Torino – Juve Napoli 2-3”.