Isole Pontine: alle scoperta dell’isola deserta di Palmarola

Palmarola è un’isola dell’arcipelago pontino che si trova a circa 10 chilometri da Ponza. Si tratta di un’isola bellissima e incontaminata nel vero senso della parola. Al di fuori delle stagione turistica a Palmarola risiede una sola persona, il “guardiano” del lembo di terra.
Nel periodo estivo l’isola “vive”. Sono infatti numerose le famiglie che si spostano a Palmarola nelle caratteristiche case scavate nella roccia. L’isola viene chiamata la Forcina a causa della sua forma particolare. Si tratta di una riserva naturale, nota per l’esilio del papa Silverio. Il pontefice, patrono di Ponza, morì proprio a Palmarola. All’apice dello Scoglio di San Silverio c’è inoltre una piccola cappella.
Una delle poche costruzioni dell’isola è la villa delle sorelle Fendi. L’abitazione delle famose stiliste viene custodita durante l’anno proprio dal “guardiano”.
Raggiungere Palmarola, sicuramente uno dei luoghi da vedere delle Isole Pontine, nei giorni estivi non è difficile. Lungo l’arco della giornata da Ponza partono diverse imbarcazioni, in modo da poter trascorrere una piacevole giornata nell’isola più incontaminata del mar Tirreno. Inoltre è possibile anche fittare barche private per arrivare a Palmarola dalla maggiore dell’Isole Pontine, approdando nell’unico “porticciolo”: la Cala del Porto.
Gli aliscafi Snavpermettono di raggiungere Ponza d’estate in poco più di tre ore, con partenze giornaliere da Napoli. Le imbarcazioni oltre ad arrivare a Ponza effettuano scalo sia a Ischia che a Ventotene.