L’isola di Bua

0 commenti 28 gennaio 2018

Foto Flickr dell’utente Małgorzata M.

C’è un’isola in Croazia il cui nome, per noi Italiani, potrebbe indurre al sorriso (e chi ha bambini piccoli sa di cosa stiamo parlando): si chiama Bua (Ciovo in croato) e fa parte della regione Spalatino-Dalmata, posizionata esattamente di fronte a Trogir, città costiera a cui è collegata attraverso un ponte edificato 150 anni fa, più precisamente nel 1867. A separarla dalla terraferma è il canale di Trau, lungo soltanto pochi km.

L’isola di Bua è raggiungibile in modo semplice e rapido da Spalato, data la breve distanza che la separa dalla città. Lontana dal caos mondano e vacanziero di Hvar, questa località si presenta come la meta ideale per chi viaggia in famiglia o in gruppi di amici che preferiscono soggiornare in un luogo tranquillo e al riparo dalla movida che caratterizza altre isole della Croazia.

Ecco quindi una piccola guida alla scoperta delle principali attrazioni turistiche di Bua. Siete pronti? Cominciamo!

Villaggio di Arbanija

Foto Flickr dell’utente Courtney Boyd Myers

Si tratta di un piccolo villaggio marittimo su cui domina il convento di Santa Croce, edificato dai Domenicani nel XV secolo. Il connubio mare / monastero rende questo luogo davvero caratteristico, un perfetto mix tra natura, storia e cultura. Il convento va visitato soprattutto per il chiostro, dotato di un ampio giardino, e per i dipinti del XVII custoditi all’interno della chiesa.

Villaggio Ciovo

Foto Flickr dell’utente Remus Pereni

In questo villaggio troviamo invece un convento francescano intitolato a S. Antonio ed edificato sopra la grotta nella quale viveva una comunità di eremiti. Al suo interno sono presenti una corona di argento dorato e gioielli risalente al XIV secolo, una scultura di Santa Maddalena e alcuni dipinti attribuiti al pittore Jacob Palma il Giovane. Nei dintorni troviamo altre piccole chiese tra cui quelle di S. Andrea, San Pietro e la chiesa della Madonna in stile preromanico.

Spiagge

Foto Flickr dell’utente Remus Pereni

E come non concludere questo articolo parlando, naturalmente, delle spiagge dell’isola di Bua? Come accennato in precedenza, trattandosi di un luogo che sfugge al turismo di massa, qui è possibile imbattersi in una lunga serie di spiagge e calette nascoste nelle quali trascorrere piacevoli giornate all’insegna del mare (che, come per tutte le altre località della costa dalmata, si presenta cristallino e pulitissimo) e della natura. La parte sud dell’isola è praticamente disabitata, per cui è la meta consigliata a tutti gli amanti di un turismo “into the wild”; consigliamo di fare un tour dell’isola e di scoprire le tante meraviglie nascoste che Bua è in grado di offrire.

Come raggiungere l’isola di Bua

E’ semplicissimo: basta imbarcarsi ad Ancona a bordo dei Cruise Ferry Snav, meglio ancora se con l’auto al seguito. Una volta giunti a destinazione, sarà possibile raggiungere Bua direttamente con il proprio automezzo dato che l’isola, come accennato all’inizio, è collegata alla terraferma con un ponte.

Vi invitiamo a consultare le offerte speciali e le promozioni Snav attive sulle rotte per la Croazia! Collegatevi al sito www.snav.it e prenotate online il vostro prossimo viaggio.

 

 

Related posts:

  1. Da Napoli a Ischia Viaggiare da Napoli a Ischia a bordo degli aliscafi Snav...
  2. Ventotene: il Borgo Borbonico Il Borgo Borbonico di Ventotene si trova esattamente in corrispondenza...
  3. Lipari: Basilica San Bartolomeo Nell’incantevole Lipari, merita senz’altro una visita la spettacolare Basilica Concattedrale...
  4. Hvar: Grotta di Grabac Tra i meravigliosi angoli dell’isola di Hvar, oggi parliamo della...

Articoli correlati elaborati dal plugin Yet Another Related Posts.

Tags: , , ,

Categoria: Luoghi da scoprire