“Eccellenze Campane: la terra del buono”, l’Eataly napoletano

Il 16 gennaio 2014 rappresenta la data di apertura di “Eccellenze Campane”, il nuovo polo del gusto di prodotti agroalimentari doc situato nell’ex area industriale di via Brin a Napoli, zona completamente ristrutturata e riqualificata.

Ne stanno già parlando in tanti, con video del cantiere e cronache dettagliate: “Eccellenze Campane”, in sintesi, è un complesso di natura commerciale specializzato nella vendita e nella somministrazione di generi alimentari tipici e di qualità.

Pasquale e Cristian Buonocore, padre e figlio, sono i manager del progetto. Il proprietario è invece Paolo Scudieri, fondatore della Adler Group, leader mondiale nella progettazione di componenti e sistemi per l’industria del trasporto. Le linee guida dell’iniziativa si basano sul recupero delle tradizioni culinarie campane, sulla riqualificazione del territorio e sulla qualità dei prodotti, offerti a prezzi contenuti: “dalla terra dei fuochi alla terra del buono”, così recita il payoff del progetto. Lo scopo principale del centro è quindi quello di promuovere le eccellenze direttamente dal produttore al consumatore, unendoalla vendita e alla ristorazione eventi e laboratori didattici che hanno l’obiettivo di incuriosire e sensibilizzare il pubblico nei confronti del favoloso mondo del cibo. Il complesso, di circa 2000 mq, è diviso in quattro aree: vendita, consumo, didattica e produzione, e accoglie al suo interno pizzerie, un birrificio, una fabbrica della pasta, un forno del pane, una macelleria, un mozzarellificio, una friggitoria e una cioccolateria.

Tante sono le eccellenze presenti. Gay Odin avrà uno spazio dedicato, mentre Guglielmo Vuolo, che vanta un’esperienza di 40 anni e un’antica tradizione familiare nella sua storica pizzeria di Casalnuovo, mette in scena la sua eccezionale pizza. La taverna degli antichi piatti della tradizione è affidata alla Masseria dei Trianelli di Ruviano e al maestro Luciano Di Meo. Non c’è il banco del pesce mentre è presente la cucina di mare, affidata a La Torre di Massalubrense e alla chef Maria Aprea. Ai fritti Antonio Tubelli, un’istituzione a Napoli con il suo negozio Timpani e Tempura, famoso per il fritto che non unge le mani.

Il nuovo spazio è aperto dalla domenica al giovedì dalle 7 a mezzanotte, mentre il venerdì e il sabato dalle 7 alle 2.00 .

Non perdere questa originale iniziativa e raggiungi Napoli tutti i giorni con le tratte servite da Snav da Capri, Ischia, Procida e Sorrento.