Ischia: cosa vedere, cosa fare, quali luoghi visitare

0 commenti 17 dicembre 2014

Castello Aragonese, IschiaIschia è la maggiore delle 3 isole che compongono l’arcipelago campano; vanta una storia antichissima le cui vicissitudini, spesso, hanno coinciso con i momenti clou della storia dell’Italia del Sud. Questo articolo vuole essere una piccola guida su cosa vedere a Ischia: vi forniremo alcuni suggerimenti turistici per le vostre prossime vacanze sull’Isola Verde, ricordandovi che Ischia è raggiungibile con gli aliscafi Snav tutti i giorni dell’anno (qui trovate tutte le informazioni sugli orari delle partenze da e verso Ischia dal porto di Napoli).

Sarebbe impossibile essere esaustivi in modo definitivo sui luoghi da visitare a Ischia: l’isola è grande e tutti i comuni che la compongono offrono ai turisti infinite bellezze naturali, paesaggistiche e culturali; nel nostro piccolo, cercheremo tuttavia di offrirvi una panoramica sui luoghi dai quali non si può prescindere per chi viene in vacanza in quest’isola fantastica.

Cosa vedere a Ischia

 

Castello Aragonese

Il Castello Aragonese è da sempre il simbolo di Ischia. Adagiato su un isolotto roccioso di natura vulcanica, il castello è un po’ come la “carta d’identità” dell’isola: qui sono presenti i segni tangibili delle dominazioni che hanno regnato, nel corso dei secoli, non solo su Ischia ma su tutto il Mezzogiorno italiano. La prima fortificazione fu eretta nel 474 a.C. dal tiranno siracusano Ierone, che prestò aiuto ai Cumani nella guerra contro i Tirreni. Nel 315 a.C. l’isolotto cadde in mano romana e da quel momento ebbe inizio la colonia di Aenaria, antico nome di Ischia. Furono gli Aragonesi, nel XV secolo, a costruire la fortezza che ancora oggi dà la fisionomia attuale al castello. Iniziò una fase di grande splendore con la corte di Alfonso V d’Aragona: fu in questo periodo che il castello ospitò personaggi del calibro di Vittoria Colonna, Michelangelo, Ludovico Ariosto, Jacopo Sannazaro, Giovanni Pontano. Oggi il Castello Aragonese è visitabile tutto l’anno dalle 9 al tramonto; oltre alle meraviglie culturali e architettoniche custodite, data la posizione dominante, offre un panorama incredibile sull’isola d’Ischia e sul golfo di Napoli.

La Chiesa del Soccorso a Forio

Sul versante ovest, nel comune di Forio, a picco sul mare sorge la Chiesa del Soccorso, uno dei simboli dell’isola. Caratterizzata da una facciata bianca impreziosita da maioliche del ‘700, la chiesa è un libro aperto sulla tradizione marinara di Ischia: all’interno, infatti, sono custoditi tesori che raccontano la vocazione dell’isola, con modellini di barche e velieri che fanno compagnia alla statua di legno della Madonna del Soccorso (a cui sono devoti i marinai e i pescatori dell’isola) e ad altre sculture.

Sant’Angelo

Quello che un tempo era un semplice borgo di pescatori si è trasformato oggi in uno dei luoghi più suggestivi dell’intera isola: Sant’Angelo è un gioiellino fatto di case colorate, stradine e una piazzetta nella quale troverete negozi, boutique di alta moda, bar e ristorantini tipici che vi serviranno una squisita cucina di mare (non a caso, il borgo viene anche chiamato scherzosamente “la piccola Capri”). Il contesto paesaggistico, poi, è davvero da favola: l’abitato di Sant’Angelo sorge infatti ai lati di un caratteristico promontorio che fende il mare in due parti, delineando in modo inconfondibile il panorama di Ischia.

Monte Epomeo

I veri amanti del trekking non potranno fare a meno di cimentarsi in un’avvincente escursione alla conquista della vetta del Monte Epomeo, che con i suoi 789 di altezza rappresenta l’altura più elevata non solo di Ischia ma di tutti i Campi Flegrei. Dopo una piacevole passeggiata in un bosco di robinie e castagneti, il sentiero vi condurrà sull’estremità del monte: qui si dipanerà davanti ai vostri occhi lo spettacolo più bello che Madre Natura possa mai offrire; una veduta sublime su tutto il golfo di Napoli, e, nelle giornate più limpide, un panorama che arriva fino al Circeo e alle isole pontine.

Giardini “La Mortella”

Nel comune di Forio, a poca distanza dalla baia di San Montano sorge un meraviglioso giardino realizzato da Susana Walton: in questo paradiso naturale, che prende il nome de Giardini “La Mortella”, potrete ammirare da vicino numerose varietà floristiche che provengono da tutto il mondo. Felci arboree, magnolie, palme, cicadacee e tante altre specie naturali, con la possibilità di assistere a concerti e spettacoli culturali che periodicamente vengono organizzati in questo angolo di paradiso nel cuore di Ischia.

Borgo di Ischia Ponte

Ai piedi del Castello Aragonese (a cui, per l’appunto, è collegato con un ponte), e a poca distanza dal porto, sorge il pittoresco borgo di Ischia Ponte. Qui, tra ristoranti tipici, negozi di artigianato locale, chiese e il Piazzale delle Alghe, dove d’estate si tengono spettacoli ed eventi di ogni tipo, farete una full immersion in una Ischia intima e autentica, lontana dalla movida di Via Vittoria Colonna e della Riva Destra.

 

Le meraviglie di Ischia sono davvero tante: raccontateci i vostri luoghi preferiti e non dimenticate che con Snav potete raggiungere quest’isola ricca di meraviglie tutti i giorni da Napoli in soli 45 minuti!

 

No related posts.

Articoli correlati elaborati dal plugin Yet Another Related Posts.

Tags: ,

Categoria: Luoghi da scoprire