Conversazione in Sicilia, romanzo di Elio Vittorini

Conversazione in Sicilia è un romanzo scritto da Elio Vittorini, ambientato negli anni del fascismo.

Protagonista del racconto è Silvestro, un tipografo di Milano, che torna in Sicilia, sua terra natia, dopo aver ricevuto una lettera del padre il quale afferma di aver lasciato la madre per un’altra donna.

Durante il viaggio, Silvestro incontra dei personaggi che lasciano trasparire le condizioni difficili che ci sono in Sicilia: sul traghetto per Messina conosce un siciliano disperato; sul treno per Siracusa incrocia Gran Lombardo, un padrone di terre in Sicilia.
Dopo essersi fermato una notte a Vizzini, Silvestro incontra la madre e parlano dei tempi passati pranzando insieme.

Il protagonista incontra altri personaggi chiave che ampliano la sua visione del difficile momento che sta vivendo il popolo.
Al cimitero incontra anche il fratello morto in guerra e si sofferma a parlare con la sua ombra.

Recatosi di nuovo a casa della madre, intravede un uomo che piange, è suo padre… Silvestro capisce che è giungo in momento di tornare a Milano e se ne va senza salutare l’uomo.

Ricordiamo ai turisti che la Sicilia è raggiungibile imbarcandosi dal porto di Napoli sui traghetti per Palermo Snav.