Sicilia: Casa Professa di Palermo

La Casa Professa di Palermo, nota anche come chiesa del Gesù, è uno dei più importanti monumenti in stile barocco di tutta la Sicilia.

La chiesa è stata edificata a partire della seconda metà del Cinquecento per volere dei gesuiti e realizzata su progetto dell’architetto Giovanni Tristano. Il luogo sacro era inizialmente rifugio di eremiti: vi si trovano, infatti, catacombe paleocristiane.
Nei primi anni del Seicento, la Chiesa è stata modificata; l’architetto Natale Masuccio ha fatto realizzare 3 navate, l’aggiunta di una cupola e delle cappelle.

La facciata della Casa Professa di Palermo ha un aspetto elegante, grazie alla distribuzione delle semicolonne e ai profili di pietra colorata.
Nel 1892 il tempio è stato dichiarato monumento nazionale; la decorazione a marmo mischio dell’abside di Casa Professa “rappresenta indubbiamente l’apporto più significativo e originale della cultura artistica siciliana alla civiltà del barocco europeo”.

Meraviglioso l’abside, i bassorilievi maromorei di Gioacchino Vitagliano e l’organo con oltre 4000 canne.

I turisti che desiderassero visitare la Casa Professa possono approdare in Sicilia imbarcandosi a Napoli sui traghetti per Palermo Snav