Alla scoperta di Cartagine

0 commenti 23 maggio 2017

cartagine

Cartagine, elegante quartiere periferico di Tunisi, è una località dove, grazie alla continua e capillare opera di scavi archeologici che perdura da molti anni, si possono ammirare innumerevoli resti di architetture fenici e romane, assolute testimonianze del passato.

Proprio sulla collina di Byrsa che si trova il Parco Archeologico dove si possono incontrare la maggior parte dei monumenti. Dal Parco è poi possibile accedere al vicino Museo Nazionale che, al suo interno, conserva una ricca collezione di mosaici e sculture.

Accanto al Museo domina la Cattedrale di St. Louis, altro simbolo della città. La meravigliosa e storica Cartagine insomma, presenta ai suoi visitatori un insieme di reperti appartenenti a tre importanti periodi: fenicio-punico, afro-romano e arabo-musulmano.

Questa collina, anticamente, era il luogo dove sorgeva l’Acropoli della Cartagine punica. Dalla sua cima si gode di una vista magnifica, infatti essa si innalza in una posizione dominante sul Mediterraneo e fa da sfondo all’ingresso dei porti punici cartaginesi.

Anticamente, Cartagine, era una delle più potenti città al mondo e, ad oggi, dopo le guerre puniche e radicali cambiamenti avvenuti dopo l’impero romano, possono esser visibili solo pochi ruderi dell’antica città.

Le rovine che, ad oggi, possiamo osservare con attenzione sono risalenti proprio al periodo romano: l’Anfiteatro, il Circo romano, l’Acropoli, le Terme di Antonino e le vicine ville romane, sono ciò che resta di quella che è rappresentata una storia gloriosa della città.

Le Terme di Antonino sono le più grandi terme romane costruite in Africa e, contemplandole con attenzione, danno immediatamente l’impressione di esser state davvero splendide durante l’epoca romana.

Adiacenti alle Terme si trovano le ville romane e, più in particolare la risaltante villa della voliera, ricca dimora del II-III secolo d.C., il cui nome deriva dalla presenza dei meravigliosi mosaici a cielo aperto che la caratterizzano, dove sono raffigurate diverse specie di volatili. Dalla sua terrazza si gode dell’incantevole vista del golfo di Tunisi e delle lagune circostanti.

Nei loro pressi si trova il Santuario di Tophet, luogo dove, in epoca antica, venivano realizzati sacrifici umani in offerta agli Dei. I sarcofagi contenenti i corpi imbalsamati delle persone sacrificate sono poi stati trasferiti e custoditi presso il Museo del Bardo di Tunisi.

Adiacenti al Santuario si trovano anche un piccolo cimitero e vari percorsi che si intrecciano tra loro, ove sono riportate molte incisioni geometriche e simboli. Cartagine, quartiere ricco di storia e monumenti, caratterizza quindi la capitale della Tunisia, Tunisi, che si rappresenta un vibrante luogo dove si mescolano diverse lingue e culture.

Prenota il tuo viaggio in Tunisia partendo da Genova, Palermo o Civitavecchia.

Acquista i biglietti sul sito www.snav.it o contatta il nostro call-center al numero 081.428.55.55 per conoscere gli orari di partenza ed arrivo delle nostre navi.

Related posts:

  1. I musei di Tunisi Trascorrendo le vacanze nella splendida Tunisi, diventa irrinunciabile una visita...
  2. Alla scoperta di Sucuraj Sulla punta orientale della meravigliosa isola di Hvar (Lesina), si...
  3. Barcellona in autunno Se si sta progettando una vacanza nel periodo autunnale una...

Articoli correlati elaborati dal plugin Yet Another Related Posts.

Tags: , ,

Categoria: Luoghi da scoprire