Ventotene: torta di mandorle

Ventotene: torta di mandorle

Tra i dolci tipici della tradizione di Ventotene spicca la golosa torta di mandorle. Questo dessert si può acquistare nelle migliori pasticcerie e panetterie dell’isola ed è una specialità imperdibile, soprattutto per i turisti più golosi.

Per realizzare questa ricetta servono i seguenti ingredienti:

500 gr pasta frolla (fresca o confezionata)

350 gr latte di mandorle

160 gr zucchero

150 gr farina di mandorle

120 gr farina 00

110 gr burro

5 tuorli

1 limone

Per cominciare bisogna sbattete 3 tuorli con 60 g di zucchero, procedendo con l’incorporare 25 g di farina di mandorle e 20 g di farina 00.  Unire il latte di mandorle, non zuccherato, e dopo averlo riscaldato con un pezzetto di scorza di limone in infusione. Una volta intiepidito versarlo a filo nel composto. Trasferire il tutto in un pentolino e, mescolando con continuità, far addensare la crema. Spegnere al primo cenno di bollore e lasciar raffreddare la crema alle mandorle mescolando con il tegame immerso in acqua e ghiaccio.

Prendere la pasta frolla e stenderla con cura su un foglio di carta da forno e rivestire una teglia di 28 cm di diametro. Per evitare che la pasta frolla si gonfi in cottura punzecchiarla con i rebbi di una forchetta quindi versare sopra la crema alle mandorle fredda avendo cura di livellarla con una spatola.

A questo punto bisogna impastare velocemente e brevemente la farina 00 e quella di mandorle rimaste con il burro ammorbidito tagliato a pezzettini, lo zucchero avanzato, i 2 tuorli e un po’ di scorza di limone grattugiata. Formare un composto sbriciolato lavorandolo con la punta delle dita e distribuitelo sulla crema. Infornare la torta di mandorle di Ventotene nel forno già caldo a 180° C per 40-50 minuti finché la superficie del dolce risulterà dorata. La torta va servita fredda.

SNAV  è a tua disposizione se vuoi viaggiare verso l’isola di Ventotene per goderne di tutti i sapori. Parti a bordo dei nostri aliscafi Napoli-Ventotene e vivi una vacanza indimenticabile.

Carnevale 2017 con SNAV

Il Carnevale è un’occasione imperdibile per gustare i piaceri della tavola e concedersi qualche piccola trasgressione prima di abbracciare comportamenti più sobri che si confanno al periodo quaresimale.

In particolare, tra le ricette tipiche che si possono gustare nelle isole come Procida e Ischia, oppure a Napoli ci sono la lasagna, generalmente servita il martedì grasso, mentre tra i dolci immancabili sono le chiacchiere, le castagnole e il sanguinaccio.

A Ischia, inoltre, la festa di Carnevale è particolarmente sentita e affonda le sue radici in tempi antichi. Nel lontano XVI secolo pare che i riti del Carnevale prevedessero feste abbastanza licenziose e che avessero come messaggio il sovvertimento dell’ordine precostituito.

Questa impronta caratterizzò anche il Carnevale di Monterone, istituito dopo la Prima Guerra Mondiale. Monterone è un quartiere di Forio, abitato in passato principalmente dai braccianti. Il momento clou della manifestazione era costituito dalla processione che aveva come protagonista il Principe Carnevale, un grande pupazzo di cartapesta.

Il corteo era preceduto da figuranti che suonavano tamburi, piatti e triccheballacche. Raggiunta la Piazza di Monterone veniva celebrato il processo a Carnevale. Il Principe era l’allegoria dell’autorità, in questo caso dileggiata e messa al rogo.

Ancora oggi il Carnevale di Monterone viene festeggiato accompagnato da buon cibo, vino locale e festeggiamenti di piazza. Per goderti le suggestioni del Carnevale ischitano, viaggia sugli aliscafi Napoli-Casamicciola messi a disposizioni da SNAV. I nostri mezzi veloci effettuano corse giornaliere su questa rotta, garantendo ai passeggeri sicurezza, rapidità e un servizio impeccabile.

Inoltre, approfittando della promozione attualmente in corso andare a Ischia ti costa il 15% in meno!

Fino al 4 marzo 2017, infatti, potrai acquistare i tuoi biglietti verso Ischia, Procida, Croazia, isole Eolie, Ponza e Ventotene approfittando di un 15% di sconto. Prenota online sul sito www.snav.it e inserisci il codice di sconto: CARNEVALE2017.

Inoltre, potrai acquistare i tuoi biglietti con il 15% di sconto anche presso le agenzie di viaggio convenzionate, le biglietterie SNAV oppure chiamando il call center al numero 081428 55 55.

Che cosa aspetti? Prenota subito il tuo viaggio con SNAV!

TheFork Festival a Napoli

È partito il 21 febbraio 2017 il TheFork Festival a Napoli, evento web giunto alla sua quarta edizione nazionale, che ha come protagonisti diversi ristoranti presenti nel capoluogo partenopeo e in provincia. Scopo dell’evento è quello di far avvicinare le persone al mondo della ristorazione offrendo loro la possibilità di venire a contatto con nuovi sapori e concetti culinari sfruttando gli sconti messi a disposizione.

Dal 21 febbraio al 6 aprile 2017, quindi, si potrà pranzare o cenare nei migliori ristoranti della città, che hanno aderito al TheFork Festival, approfittando di un prezzo d’occasione. Gli sconti sui pranzi e le cene prenotati tramite TheFork saranno a partire dal 25% fino al 50%. Lo sconto sarà applicato alla cassa oppure i ristoranti proporranno dei menu studiati ad hoc per l’evento.

A Napoli sono 18 i ristoranti aderenti all’iniziativa e che si trovano in diversi punti della città. I concept offerti sono davvero molteplici, in quanto tra le proposte troviamo la cucina di pesce di Giuseppone a Mare oppure le ricette tradizionali proposte da Luisa. Per chi ama la cucina di terra ci sono le proposte di Studio Burger o della steakhouse Hot Stuff Musik & Beer. Per chi cerca un’esperienza gourmet il punto di rifermento è Palazzo Petrucci regno del pluripremiato chef Lino Scarallo, che propone i sapori della cucina mediterranea opportunamente rivisitati.

Almir Ambeskovic, country manager TheFork Italia parlando delle edizioni precedenti ha evidenziato come il TheFork Festival sia diventato un evento atteso da parte sia dei ristoratori che ovviamente da parte dei potenziali avventori. L’evento i dimostra efficace nell’offrire la possibilità ai ristoranti di acquisire e fidelizzare una nuova clientela senza dover investire ingenti risorse in pubblicità e nell’elaborazione e applicazione strategie di marketing. Secondo le analisi condotte da TheFork, gli esercizi che hanno partecipato alle iniziative precedenti hanno ottenuto dei benefici tangibili, quantificabili nel numero di prenotazioni registrate dopo l’evento, che in alcuni casi si sono triplicate.

Ricordiamo che TheFork fa parte del network di Tripadvisor, ed è un servizio web e un’applicazione per iOS e Android che vanta oltre un milione di download. Nel dettaglio l’applicazione offre la possibilità di prenotare 24 ore su 24, 7 giorni su 7 nei migliori ristoranti di Italia e di Europa, proponendo ai propri utenti non solo un servizio di booking, ma anche un programma fedeltà e una serie di eventi che consentono di risparmiare e di godersi esperienze gastronomiche sempre diverse.

Uno degli eventi proposti è proprio il TheFork Festival, che consente ai locali aderenti all’iniziativa di far conoscere la propria idea di ristorazione, proponendo anche dei menu ad hoc, che possano offrire una panoramica generale sulle proposte del locale.

Per scoprire quali sono tutti i ristoranti aderenti all’iniziativa ed effettuare la propria prenotazione è possibile trovare ulteriori informazioni sul sito web TheFork oppure scaricare  l’applicazione dal Play Store di Google o dall’App Store Apple. Lo sconto, naturalmente, sarà applicato solo alle prenotazioni provenienti dal sito o dall’applicazione di TheFork e gli utenti potranno usufruirne durante il periodo dell’evento.

Se si proviene dalle isole del Golfo per godersi le bontà dei migliori ristoranti del capoluogo partenopeo, SNAV mette a disposizione collegamenti quotidiani verso Napoli attraverso gli aliscafi da Ischia, Procida e Capri. Consulta gli orari e le tratte a disposizione e organizza il tuo itinerario nel gusto partecipando al TheFork Festival.

La Fortezza di Hvar

La città di Hvar è ben nota per i numerosi divertimenti e per il mare incontaminato, oltre che per i prezzi abbastanza convenienti, tanto da farne una meta ideale per il turismo giovane in Croazia. Oltre ai locali notturni, al mare cristallino e numerosi ristorante dove gustare le squisite prelibatezze della cucina croata e dalmata, la città ha molto da offrire in termini di attrazioni storico-culturali.

In particolare la cittadina di Hvar è dominata da una Fortezza Spagnola costruita verso la metà del XVI secolo su una fortificazione preesistente. L’imponente costruzione è stata realizzata in posizione collinare e sovrasta la parte vecchia della città di Hvar.

Per arrivare alla Fortezza si procede a piedi percorrendo un sentiero in salita che parte dalla cittadina e si inerpica fin su la collina. Si può arrivare alla fortezza anche in taxi o in macchina. L’ingresso all’interno della Fortezza e a pagamento.

L’edificio è caratterizzato da una struttura militare maestosa, composta da 4 torri circolari, mura merlate, cannoniere e una polveriera, a dimostrazione della funzione difensiva che tale costruzione aveva. All’interno troviamo diversi altri locali come le cisterne, le carceri, una cappella e numerosi corridoi e scale, il tutto aggregato in un complesso architettonico posto su un terreno abbastanza irregolare. Oggi all’interno della Fortezza sono presenti il museo e un’area ristoro.

Particolarmente suggestivo è il panorama che si può godere dal punto più alto della fortificazione. Ed è proprio il panorama che rende questo posto così unico da meritare una visita. Dalla Fortezza Spagnola si può ammirare l’intera città di Hvar e, inoltre, la vista arriva fino alle isole Pakleni.

Anche quest’anno SNAV ti porta sull’isola di Hvar. Prenota le tue vacanze nei mesi di luglio e agosto e viaggia anche tu verso quest’affascinante località ricca di storia, cultura, buon cibo e di splendidi paesaggi.

Le partenze verso l’isola di Hvar saranno effettuate tutti i venerdì di luglio e agosto dal porto di Ancona. Il trasporto avverrà a bordo degli eleganti Cruise Ferry che faranno scalo presso il porto di Starigrad prima di approdare a Spalato. Per maggiori informazioni sui traghetti per Hvar visita il sito SNAV oppure contatta il call center al numero 081 428 55 55.

Insalata di Mare Eoliana

La ricetta di cui parleremo oggi fa parte della tradizione delle isole Eolie e porta con sé tutto il sapore del mare. Il nome del piatto è, per l’appunto, Insalata di Mare Eoliana. Per realizzare questa ottima pietanza servono frutti di mare, gamberetti e seppioline, gli immancabili capperi e un po’ di peperoncino per esaltare al meglio il sapore di tutti i componenti.

Per realizzare una buona Insalata di Mare Eoliana servono i seguenti ingredienti:

1 kg di frutti di mare

200 gr di piccoli polpi

200 gr gamberetti e seppioline

50 gr di olive nere

100 gr di capperi

Per la preparazione dei frutti di mare serve:

Cipolla affettata q.b.

Vino bianco q.b.

Per condire l’insalata occorrono:

7/8 cucchiai d’olio di oliva extra vergine

1/2 cucchiaio di prezzemolo tritato

1/2 spicchio d’aglio tritato

1/2 peperoncino tritato

il succo di un limone

sale q.b

Dopo essersi procurati tutti gli ingredienti procedere in questo modo per realizzare l’Insalata di Mare Eoliana (le dosi indicate sono ideali per quattro persone).  Spazzolare accuratamente i frutti di mare, dopodiché lavare con attenzione, così da rimuovere eventuali granelli di sabbia. Dopo aver pulito i frutti di mare, disporli in una padella e aggiungere un po’ di cipolla affettata e vino bianco e farli aprire. Eseguire l’operazione su fuoco vivo.

Una volta aperti, scolare i frutti di mare e filtrare il liquido di cottura e tenerlo da parte. Separare i molluschi dai gusci. Intanto, lessare i polipetti, gamberetti e seppioline in acqua salata. Una volta pronti, scolare bene e tagliare a pezzetti polipetti e seppioline e unire ai frutti di mare.

A questo punto non resterà che condire l’insalata con olio, peperoncino aglio e prezzemolo tritato, olive nere, capperi e sale. Amalgamare il tutto con il liquido filtrato e il succo di limone. Mescolare con cura. Disporre l’insalata in un piatto da portata e servite.

Questa e tante altre ricette deliziose caratterizzano la gastronomia tipica delle isole Eolie. Quest’estate regalati un viaggio nel cuore del gusto e viaggia a bordo dei nostri aliscafi per le Eolie. Acquista subito il tuo biglietto su www.snav.it

Il viaggio del Cuore

San Valentino è alle porte: per la festa più romantica dell’anno non poteva mancare l’augurio di SNAV a tutti gli innamorati e in maniera speciale a chi ama viaggiare e regalarsi ogni giorno nuove emozioni!

In particolare, quest’anno abbiamo deciso di offrire a tutti gli amanti del viaggio una promozione imperdibile! Dall’11 al 19 febbraio 2017 i nostri clienti potranno beneficiare di uno sconto speciale: acquistando un viaggio per due adulti, un biglietto te lo regala SNAV (supplementi esclusi).

La promozione è valida per le tratte verso la Croazia, Ponza, Ventotene  e le isole Eolie. Per acquistare il tuo viaggio e approfittare di tutti i vantaggi della promozione di San Valentino chiama il call center SNAV al numero 081 428 55 55.

Pasqua o primavera in Croazia? Un’estate tra la natura selvaggia di Ponza e Ventotene? Oppure una vacanza estiva al caldo sole delle Eolie? Regala un soggiorno romantico alla tua dolce metà: parti per un’avventura con la persona che ami, ma soprattutto goditi un viaggio verso le località più belle delle Mediterraneo.

A San Valentino non accontentarti del solito regalo, ma dona un’emozione fatta di nuove esperienze, nuovi incontri, nuovi sapori e nuovi paesaggi. Segui il tuo cuore e viaggia con SNAV: acquista i tuoi biglietti per Croazia, isole Eolie e isole Pontine.

Van Gogh a Capodimonte

Sono arrivati il 6 febbraio 2017 al Real Bosco di Capodimonte di Napoli i dipinti di Vincent Van Gogh. I due quadri furono trafugati dal Vincent Van Gogh Museum di Amsterdam nel dicembre 2002. Ritrovati in un locale di Castellamare di Stabia nel settembre del 2016, dopo ben 14 anni, dalle Fiamme Gialle del Nucleo di Polizia Tributaria, in ambito di alcune indagini anti-camorra.

Così i due dipinti realizzati olio su tela dall’estro di Vincent Van Gogh ritornano a essere esposti per la gioia di tutti gli appassionati di arte. Prima di tornare nella loro dimora, il Vincent Van Gogh Museum di Amsterdam, i due dipinti saranno esposti presso il Museo di Capodimonte fino al 26 febbraio 2016.

Le opere “Una congregazione lascia la chiesa riformata di Nuenen”, realizzato nel 1884, e “Spiaggia di Scheveningen prima di una tempesta” del 1882, avranno una sala dedicata. La mostra realizzata in onore del ritrovamento dei dipinti di Van Gogh è stata fortemente voluta dal direttore del museo Sylvain Bellanger, il quale ha inaugurato una nuova stagione per il Museo di Capodimonte, attraverso la realizzazione di eventi, che possano richiamare sempre più visitatori.

Tra pochi giorni, infatti, si concluderà la mostra dedicata a Veermer, mentre ad aprile Capodimonte ospiterà una mostra su Picasso. Ricordiamo nuovamente che per ammirare i meravigliosi capolavori di Van Gogh sarà possibile visitare il museo di Capodimonte tutti i giorni, escluso il mercoledì (giorno di chiusura). Le visite si potranno effettuare dalle 8.30 alle 19.30. La mostra partirà il 6 febbraio 2017 e durerà tre settimane.

Per chi si sposta dalle isole del Golfo per ammirare le meravigliose opere di Van Gogh, SNAV mette a disposizione collegamenti giornalieri con partenze da Ischia, Procida e Capri verso Napoli. Consulta gli orari sul sito www.snav.it e acquista online i tuoi biglietti.

I musei di Ischia

Se si visita Ischia e si è appassionati di storia oppure si vogliono scoprire usi e tradizioni locali, l’isola offre diversi musei e luoghi di interesse, che consigliamo di visitare. Primo fra tutti, naturalmente è l’imponente Castello Aragonese che sorge in mezzo al mare in tutta la sua fiera magnificenza. Questa fu la dimora di sovrani, un oscuro carcere, ma anche rifugio sicuro per gli ischitani dalle incursioni dei pirati.

Al suo interno ci sono giardini pensili, la cripta con gli affreschi della Scuola di Giotto, il Cimitero delle Clarisse, la Cattedrale che fu il luogo dove Vittoria Colonna sposò Fernando Francesco d’Avalos. Luogo suggestivo, anche se ancora oggetto di un lungo restauro, il Castello Aragonese è una meta imperdibile, per tutti coloro che trascorrono le vacanze a Ischia.

Sempre nella località di Ischia Ponte, a pochi passi dal Castello Aragonese , troviamo il Museo del Mare frutto del lavoro di volontari che hanno adibito questo luogo per raccontare la storia dell’isola attraverso l’esposizione di reperti archeologici,  strumenti nautici, attrezzature nautiche, carte nautiche e molto altro ancora.

Il Museo del Mare attraverso gli oggetti esposti, quindi racconta la storia dei fondali di Ischia, ci parla della vita dei pescatori e dei marinai che hanno attraversato e vissuto le acque circostanti l’isola. IL Museo del Mare è aperto tutti i giorni tranne nel mese di febbraio, quando è chiuso al pubblico. Nel periodo da novembre a marzo dalle 10.30 alle 12.30. Nei mesi di luglio e agosto oltre all’orario diurno si effettua anche apertura pomeridiana e serale dalle 18.30 alle 22.00.

Spostandoci verso Forio oltre alla famosa Chiesa del Soccorso, che rappresenta uno dei luoghi più famosi dell’isola, troviamo il Museo Civico del Torrione. Il Torrione è una delle più importanti torri costiere di Forio. Edificata per scopi difensivi, era utilizzata per avvistare tempestivamente le galee saracene e difendersi dai loro attacchi.

Il Torrione è stato dimora dell’artista Giovanni Maltese, mentre oggi questo edificio è adibito a Museo Civico Cittadino. Al piano terra c’è una sala circolare, che viene utilizzata per mostre d’arte sia collettive che personali. Al secondo piano, invece c’è una permanente di Giovanni Maltese. Il Museo Civico Cittadino è aperto nei weekend nei mesi invernali, mentre in estate tutti giorni con apertura la mattina dalle 10.30 alle 13.00, mentre il pomeriggio dalle 17.30 alle 22.00.

Villa Colombaia è un luogo dedicato agli amanti del cinema. Questa villa è stata la dimora estiva di Luchino Visconti. La villa sorge a picco sul mare, immersa nel bosco di Zaro. Oggi è un luogo utilizzato come cornice di progetti ed eventi che hanno lo scopo di diffondere e aumentare la cultura dello spettacolo. La Villa e il Caffè Letterario sono aperti dal martedì alla domenica dalle 10:00 alle 13:00 e dalle 16:00 alle 20:00.

Il Museo di Pithecusa di Lacco Ameno è situato all’interno di Villa Arbusto, un’antica dimora che ospitò il nobile don Carlo Acquaviva. Nel 1952 la villa fu acquistata da Angelo Rizzoli, grande promotore del turismo a Ischia. Nel museo si può ammirare la Coppa di Nestore, reperto risalente al VII secolo a.C. Il Museo di Villa Arbusto è aperto tutti i giorni: dalle 9:00 alle 13:00 e dalle 15:00 alle 18:00. Durante i mesi di giugno-settembre: dalle 9:00 alle 13:00 e dalle 16:00 alle 17:30 mentre nei mesi di Luglio e Agosto: dalle 9:30 alle 13:00 e dalle 19:00 alle 23:00.

Viaggia verso l’isola verde con SNAV: prenota il tuo aliscafo per Ischia Casamicciola.